La Fondazione

La Fondazione

foto palazzo home

La Fondazione Camillo Caetani, istituita nel 1956, si occupa da oltre mezzo secolo della conservazione, del restauro del suo patrimonio archivistico, artistico e librario; patrimonio che trova allocazione nel Palazzo di famiglia, sito in via Botteghe Oscure 32, e nell’Archivio e nella Biblioteca in esso contenuti. Finalità della Fondazione è anche la promozione di studi e ricerche inerenti la famiglia, il suo territorio e la sua storia, proseguendo in questo una tradizione che caratterizzò molti dei Caetani, dal XII al XX secolo. In questo solco si muove lo studio degli avvenimenti bellici del 1915-1918 sulla cima del Col di Lana, attraverso la digitalizzazione delle lettere inviate ai familiari dall’ufficiale del genio, Gelasio Caetani. Si tratta di circa 300 documenti che permettono di conoscere dettagli quasi del tutto ignoti sulle vicende intorno al brillamento del Col di Lana: il Caetani, al suo rientro dal fronte, decise di pubblicarle nel 1919 in un’edizione di sole 50 copie da destinare a una ristrettissima cerchia di familiari. La Fondazione, nel 2007, ne ha curato la ristampa e in occasione dell’anniversario degli eventi, ha stabilito di digitalizzare il volume del 1919 per offrirlo agli utenti del web tramite il proprio sito.

Stampa

Il Palazzo_home page

Il Palazzo

FOTO-HOME-PALAZZO CAETANI

Il palazzo alle Botteghe Oscure venne edificato nel Cinquecento per volontà di Alessandro Mattei dall’architetto Nanni di Baccio Bigio nell’Insula Mattei del rione Sant’Angelo.

Per decorarlo i Mattei chiamarono grandi artisti come Taddeo e Federico Zuccari autori delle Storie di Alessandro Magno, mentre al solo Federico spetta La calunnia. Nel piano nobile  Cristoforo Roncalli dipinse la Cappella e, insieme con Paul Bril, il Salone, in cui il rapporto fra i grandi paesaggi e le figure dà luogo ad una soluzione molto rara nella decorazione a fresco dei palazzi gentilizi.

Ceduto dai Mattei a più proprietari, nel 1776 il Palazzo venne acquistato per la somma di 39.500 scudi da Francesco Caetani, che ne promosse il rinnovamento, assegnando un ruolo da protagonista al pittore Antonio Cavallucci, autore di gran parte della brillante decorazione settecentesca.

Di grande pregio sia la collezione di dipinti mobili, sia l’importante arredo. Fra i primi, di particolare interesse i tre ritratti di Onorato VI, per i quali il giovane intellettuale Caetani riuscì ad impegnare i maggiori artisti del tempo: Pompeo Batoni, Raffaello Mengs e Angelica Kauffmann.

La Famiglia_home page

La Famiglia

FOTO-HOME-FAMIGLIA CAETANI

Nel palazzo alle Botteghe Oscure, i Caetani sapevano creare una fitta rete di rapporti con personalità della cultura artistica, letteraria e scientifica, come dimostra la loro storia nell’Ottocento e nel Novecento, segnata dalla raffinata attività del dantista Michelangelo, amico e corrispondente di Gregorovius, Stendhal, Taine e Mommsen, dal costante impegno di Onorato, sindaco di Roma, ministro degli affari esteri e presidente della Società geografica italiana, dei suoi figli Leone, noto studioso dell’Islam, Gelasio, ambasciatore a Washington, Roffredo, apprezzato musicista, Livio, diplomatico e incaricato italiano a Pechino nel periodo della rivolta dei Boxers, Michelangelo e Giovannella, infaticabile assistente dei soldati feriti durante la prima Guerra Mondiale. In questo quadro di nobiltà aperta al mondo esterno si inserivano le figure di Ersilia Caetani Lovatelli, archeologa e prima donna nominata nell’Accademia dei Lincei, Ada Wilbraham, moglie di Onorato, alla quale si dovevano le prime cure del bellissimo giardino di Ninfa, Marguerite Chapin, consorte di Roffredo, fondatrice delle riviste letterarie «Commerce» e «Botteghe Oscure» e dei suoi figli Camillo, morto in guerra in Albania e Lelia, pittrice, ultima discendente del casato.

Multi Media Bar

Previous
Gesualdo, nostro contemporaneo

Giovedì 29 settembre 2016 si è tenuto a Roma, presso la Fondazione Camillo Caetani una giornata dedicata a Carlo Gesualdo nostro contemporaneo: un incontro tra diversi relatori che hanno analizzato la modernità del compositore cui ha fatto seguito un concerto dell’Ensemble De Labyrintho con la narrazione di Sandro...

Rilke e l’Italia

Il 14 e 15 aprile si terrà a Roma, presso la Fondazione Camillo Caetani e presso la Casa di Goethe, un convegno internazionale su Rilke e l’Italia. Studiosi italiani e tedeschi si alterneranno nei due giorni di lavoro, analizzando il rapporto che ha legato la poesia di Rainer Maria Rilke, all’arte e alla cultura italiane. Presso la Fondazione Caetani di via Botteghe Oscure sarà allestita anche una mostra, ove saranno esibiti manoscritti e volumi...

Tre ritratti di Onorato Caetani

TRE RITRATTI DI ONORATO CAETANI. SEI ESPERIMENTI EVENTUALISTI La Fondazione Caetani apre le porte all’Accademia di Belle Arti di Roma, una tra le più antiche al mondo. Trait-d’union per tale accordo istituzionale è il Corso di Psicologia dell’Arte. Nel 2014 viene avviato quindi un accordo istituzionale tra la Fondazione Caetani e l’Accademia di Belle Arti di Roma che prevede l’ospitalità  del Corso e del Laboratorio di Psicologia dell’Arte presso la Sala Lettura della Fondazione Caetani. Il corso monografico dell’A.A. 2013-2014 è dedicato all’analisi comparativa di tre ritratti dell’Abate Onorato...

Set televisivo

Set televisivo ll 12 novembre 2014 la NHK, la televisione nazionale giapponese, ha effettuato delle riprese televisive presso la sede della Fondazione Camillo Caetani nell’ambito della trasmissione “The profiler”, per la regia di Mr. Oshima Takayuki con l’aiuto e la collaborazione di Mr. Honda Shigeru e Mr. Takeuchi Takuya. Il programma verte sulla figura di Cesare Borgia di cui la Fondazione custodisce la preziosa spada da parata. Nel programma è stata inserita un’intervista al Consigliere Duccio Marignoli che ha illustrato alcuni dettagli della spada e dell’acquisto della stessa da...

Riprese televisive

Il 23 e il 24 giugno 2014 la Fondazione è diventata il set per le riprese televisive della trasmissione Inventare il tempo, programma scritto e condotto da Sandro Cappelletto, regia di Angelo Bozzolini e produzione di Luca Criscenti. Sono state girate due puntate la prima su Gesualdo con la partecipazione di nove coristi madrigalisti e la seconda su Sostakovich con la partecipazione del Maestro Michele Campanella e quattro archi. Le due puntate andranno in onda su Rai Cinque l’8 e il 22 ottobre 2014 alle...

Scripting the Globe

Il progetto di ricerca, finanziato dal governo inglese, si propone di indagare le relazioni tra riviste letterarie, case editrici e reti intellettuali nel passaggio tra la fine del Fascismo e i primi decenni della repubblica. La mostra, allestita presso l’Anthony Burgess Foundation di Manchester dal 13 al 27 giugno 2014, dal titolo ‘Journals as Transnational Ateliers and Intellectuals in Europe’ vuole ripercorrere attraverso documenti d’archivio e corrispondenze i legami internazionali delle riviste italiane del periodo e dei loro redattori. In questa cornice, «Botteghe Oscure» rappresenta senza dubbio una rivista...

Caietana

Giornata di studio Caietana. Nuove ricerche sulla famiglia Caetani e le arti   I beneficiari della borsa di studio che la Fondazione ha stipulato a favore del Dipartimento di Studi Umanistici, nell’ambito del Dottorato di ricerca in “Storia e Conservazione dell’Oggetto d’arte e di architettura” hanno dato vita a una giornata di confronto sulle proprie ricerche. Il confronto si è arricchito anche della presenza di alcuni specialisti delle varie materie trattate, coordinati dalla prof.ssa Giovanna Sapori, che, con la loro esperienza e conoscenza, hanno consentito di approfondire e aprire a...

René Char

Nel vasto programma di recupero del patrimonio storico-artistico, la Fondazione ha voluto di recente restaurare queste cartoline illustrate e dedicate da René Char alla principessa di Bassiano, Marguerite Caetani, quali suggestiva testimonianza della profonda amicizia e confidenza tra i due. [Show as...

Corso monografico di Psicologia dell’Arte (19 marzo-18 giugno 2014)

Si sono svolte nel salone grande, adiacente la Biblioteca, le lezioni del corso di Psicologia dell’Arte, tenute dalla prof.ssa Miriam Mirolla, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Il corso monografico verterà sull’esame comparato dei tre ritratti di Onorato Caetani, realizzati da tre artisti diversi, in anni ravvicinati sul finire del Settecento. I tre ritratti saranno sottoposti a un’inedita procedura sperimentale, da ideare e progettare collettivamente all’interno del corso stesso. Esplorando la biografia e la personalità dell’Abate Caetani, ricostruendo la dinamica relazionale tra l’Abate e i tre artisti, approfondendo...

Mapping literary space

Il 21 febbraio 2014 presso l’università di Reading si è tenuto un workshop sulle riviste italiane degli anni 1940-1960, dal titolo Mapping literary space, Massimiliano Tortora ha tenuto una relazione su «Botteghe Oscure» e la “repubblica delle...