Archivio Gonzaga

Busta 1

1. Gonzaga, cardinale di Mantova. Al conte Brunoro da Gambara: per effettuare il matrimonio tra Girolamo Martinengo e Eleonora Gonzaga. Mantova, 27 luglio 1542.

1A. Capilupo Camillo; Anversa, 8 dicembre 1545. Il documento è molto rovinato: incosultabile.

2. Avvisi. Augusta il 16 di luglio [1548]. Si danno notizie dell’Interim da Carlo V voluto imporre agli stati germanici, e di un lungo colloquio del duca di Sassonia, Giovanni Federico, prigione dell’imperatore, col cardinale Grauvela che invano tentò persuaderlo ad accettare il detto Interim.

3. Aguilar, marchese di. Lettera a Ferrante Gonzaga, per due terzi in cifra, con inclusa la spiegazione. Vi si parla dei preparativi di guerra da parte della Francia per la prossima primavera. Barcellona, primo gennaio 1551. Originale, in lingua spagnola.

4. Doria Antonio a Ferrante Gonzaga. Informa circa la morte di Fabrizio Colonna; armata del Turco dopo la resa di Tripoli; del re di Algeri molestato dagli arabi; della prossima sua partenza per l’Africa con 300 spagnoli. Messina, 28 febbraio 1551. Originale.

5. Monte Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: parla delle trattative e dei preparativi per la guerra di Giulio III contro Parma voluta da Carlo V. Roma, 3 aprile 1551. Copia sincrona. G.B. del Monte, gonfaloniere della Chiesa, morì all’assedio della Mirandola il 14 aprile 1552 (Pastor).

6.  Rossi Ippolito[1], vescovo di Pavia. Lettera a Ferrante Gonzaga: parla delle trattative fra Giulio III e Carlo V ed Enrico II per la questione di Roma. 4 aprile 1551. Copia sincrona.

7. Rossi Ippolito[2], vescovo di Pavia. Lettera a Ferrante Gonzaga: parla della vertenza con Parma. Roma, 8 aprile 1551.

[1] Per l’identificazione, cfr. http://www.cortedeirossi.it/libro/personaggi/giogir.htm e http://www.cortedeirossi.it/libro/personaggi/ippolito.htm.

[2] Per l’identificazione, cfr. http://www.cortedeirossi.it/libro/personaggi/giogir.htm e http://www.cortedeirossi.it/libro/personaggi/ippolito.htm.

8. Monte Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: gli comunica che un tale di Piero(sic) francese ha portati certi denari da consegnare in Parma o alla Mirandola per la guerra dei Farnese contro Roma, e consiglia il Gonzaga a procurare di farlo catturare prima che abbia consegnato detti denari. Roma, 9 aprile 1551.

9. Monte Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: tutta relativa alla vertenza della S. Sede con Ottavio Farnese. Roma, 10 aprile 1551. Originale, senza firma

10. Herrera Alonso de. Lettera a Ferrante Gonzaga: gli dà varie notizie della corte di Spagna Valladolid, 10 aprile 1551. Originale, in lingua spagnola.

11. Veamont Francesco de. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sulle provviste e munizioni di cui dispone il duca Ottavio Farnese nel suo stato. Dal Burgo, 26 aprile 1552. Copia in lingua spagnola

12. Giulio III, papa. Proposta di Carlo V per la questione di Parma. Roma, 26 aprile 1551.

13. Avvisi. Dalla Maglia il 27 d’aprile a hore 20 [1551?]. Notizie dal campo imperiale presso il Secchia. 1551.

14. Monte, Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: lamenta che gl’imperiali non impediscano che il duca di Parma si fornisce di grano. Bologna, 30 aprile 1551. Originale.

15. Monte, Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: tratta degli approvvigionamenti di vettovaglie fatti dal duca di Parma e della condotta della guerra. Bologna, fine aprile 1551. Copia sincrona.

16. Aguilar, marchese di. Lettera a Ferrante Gonzaga gli parla della frontiera di Fuenterabia e, in una parte cifrata (con traduzione incerta), di un vescovo castigliano che, passando per recarsi al concilio, era stato trattenuto in Francia. Barcellona, primo maggio 1551. Originale, in lingua spagnola.

17. Avvisi. Dalla Mirandola, il primo di maggio 1551. Dà poche notizie di quanto avviene nella città. Primo maggio 1551.

18. Ercole II, duca di Ferrara. Chiede che il Gonzaga gli restituisca il castello di Bresello. 5 maggio 1551. Copia. Documento estremamente deteriorato.

19. Vitelli Alessandro. Lettera a Ferrante Gonzaga: tutta di complimenti. Bologna, 3 giugno 1551. Originale.

20. Este, d’, Francesco. Sul modo di comportarsi in Piemonte ove è inviato come rappresentante del Gonzaga. Descrizione delle forze spagnole in Piemonte. 3 giugno 1551. Copia.

21. Monti G. Battista. Operazioni militari. Bologna, 6 giugno 1551.

22. De Bianchi. Informazioni di carattere militare circa la Mirandola e Parma. 7 giugno 1551.

23. Monte, Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: informa sulla guerra contro Parma. Buonporto, 9 giugno 1551. Originale

24. I deputati del Consiglio di Chieri: protestano contro i soprusi degli spagnoli. 10 giugno 1551.

25. Di Bianchi Nicolò a Ferrante Gonzaga: fornisce informazioni militari. 13 giugno 1551.

26. Medici [Gio. Angelo] de (Pio IV). Lettera a Ferrante Gonzaga: intorno alle trattative di pace con Ottavia Farnese. Modena, 14 giugno 1551. Originale.

27. Este, d’, Francesco. A proposito di una scaramuccia tra francesi e spagnoli in quel di Barges. 23 luglio 1551.

28. Este, d’, Francesco. A proposito di una scaramuccia tra francesi e spagnoli in quel di Barges. 25 luglio 1551.

29. Gonzaga Ferrante, capitano generale di S.M. il re d’Italia. A proposito della guerra della Mirandola: proposta del papa di nuovi capitani e osservazioni del Gonzaga. 28 luglio 1552. Copia.

30. Anonimo. Lettera dell’ambasciatore cesareo a Venezia (Domenico….) contenente informazioni politiche. 14 settembre 1551. Originale. L’ambasciatore spedì la lettera a Ferrante Gonzaga, ma prima ne cancellò accuratamente la firma e il nome del luogo di provenienza.

31. Guevara, Iosepe de. Informazioni sue e d’altri mandati dalla Francia a Ferrante Gonzaga. 23 settembre 1551.

32. Rota Alfonso. Lettera a Ferrante Gonzaga: gli dà notizie di sé e domanda sue notizie. Napoli, 17 ottobre 1551. Originale.

33. Avvisi. Da Costantinopoli fin (sic) 21 d’ottobre 1551. Notizie di turchi. 21 ottobre 1551.

34. Grimaldi Nicolò. Lettera a Ferrante Gonzaga: dà conto dei pagamenti che ha fatto ai castelli e di certe controversie che vi si riferiscono. Genova, 30 ottobre 1551. Originale

35. Gonzaga card. Ercole. Su certe voci che corrono di preparativi bellici nel Veronese. Mantova, 5 novembre 1551.

36. Valletta Piero. Lettera a Bonifacio Caetani (il quale teneva le parti di Ottavio Farnese): comunica varie notizie. Parma, 6 novembre 1551. Originale.

37. Anonimo. Lettera contenente notizie sui provvedimenti deliberati dalla pubblica assemblea dei Cavalieri di Malta contro i membri della religione responsabili della resa del castello di Tripoli ai Turchi. Malta, 8 novembre 1551. Copia.

38. Avvisi. Di diversi principi et da diversi luoghi sopra l’adunatione de soldati di Madeburg: lettere di Franconia (27 novembre 1551), Vormazia (7 dicembre 1551), del Reno (8 dicembre 1551), di Herbipoli (9 dicembre 1551), Eysten (12 dicembre 1551).

39. Este, d’, Francesco a Ferrante Gonzaga: descrive la caduta di Lanzo in mano ai francesi. 4 dicembre 1551.

40. Anonimo (spia). Informazioni sulle forze dei francesi. 13 dicembre 1551.

41. Anonimo. Riferisce che il papa è assai malcontento di Ferrante Gonzaga e ne specifica le ragioni. Notizia dei cardinali Carpi e Burgos accordatisi contro il card. Decifrato a Roma. [1551?].

42. Avvisi. “Poscritta”. Informazioni mandate a Ferrante Gonzaga (da Mantova). [1551?].

43. Anonimo. Lettera (“Poscritta”) a Ferrante Gonzaga intorno agli avvenimenti della guerra di Parma (vi si parla di Alessandro Vitelli e Camillo Orsini generali pontefici).

43. Avvisi. “Poscritta”. Informazioni mandate a Ferrante Gonzaga (da Mantova). [1551?].

44. Avvisi da Montesa. Informazioni riguardo al Papa e al duca di Ferrara. 12 gennaio 1552. In lingua spagnola.

45. Avvisi con notizie tolte da un capitolo di lettera di don Giuseppe de Guevara e da altre fonti: cose di Francia. 19 gennaio-12 febbraio 1552. Copia, in lingua spagnola.

46. Avvisi da Montesa. Informazioni riguardo al Papa e al duca di Ferrara. 22 gennaio 1552. In lingua spagnola.

46A. Vayari Cesare. Sue disposizioni relative ai maneggi della politica pontificia nei riguardi di Siena, Francia e Spagna: documento spedito a Ferrante Gonzaga. 28 gennaio 1552. In lingua spagnola.

47. Governatore delle province di Otranto e Bari informa il vicerè di Napoli dei movimenti della flotta turca e d’altre cose di Turchia. 29 gennaio (?) 1552. In lingua spagnola.

48. Aguilar, marchese di. Lettera a Ferrante Gonzaga parla della perdita del castello di Lanz, delle galere di Francia. Barcellona, 26 febbraio 1552. Originale, in lingua spagnola.

49. Monte, Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: a nome del Papa, chiede l’aiuto di Carlo V per tenere bloccata la Mirandola finché le forze pontificie non abbiano avuto ragione di Parma. S. Antonio della  Mirandola, 28 febbraio 1552. Originale.

50. Calvi G. Battista. Costruzione di baluardi a Siena. Siena 7 marzo 1552.

51. Alaba, Francesco de. Lettera a Francesco Gonzaga: lo intrattiene sulle soldatesche e sulle paghe di esse. Siena, 8 marzo 1552. Originale, in lingua spagnola.

52. Anonimo. Informazioni sulle intenzioni del Papa nella impresa della Mirandola. Roma, 11 marzo 1552.

53. Alaba, Francesco de. Lettera a Francesco Gonzaga: ricorda le necessità dei soldati che si trovano in Siena e riferisce voci di complotti di principi tedeschi e di agenti in Milano contro l’imperatore. In un poscritto (foglio incluso) accenna a certi Còrsi offertisi ai Farnese per uccidere il Gonzaga. Siena, 14 marzo 1552. Originale, in lingua spagnola.

54. Anonimo. Dispaccio, tradotto dalla cifra, diretto ad un prelato [Ippolito Rossi vescovo di Pavia[1]?] per informarlo delle trattative fra Carlo V e il papa e della intenzione del secondo di riavvicinarsi al re di Francia. Vi è un poscritto in un foglietto inserto. Roma, 16 e 18 marzo 1552.

[1] Per l’identificazione, cfr. http://www.cortedeirossi.it/libro/personaggi/giogir.htm e http://www.cortedeirossi.it/libro/personaggi/ippolito.htm.

55. Gonzaga, card. Ercole. Situazione in Germania e macchinazioni dei francesi in Italia. Mantova, 3 marzo 1552.

56. Vimercati Gio. Andrea (rappresentante dello Stato di Milano a Roma). Lettera a G. Battista de Monte: lo informa sulle trattative diplomatiche fra Carlo V e il papa, sulle cose di Germania e sulla attività dei luterani contro i cattolici. Roma, primo aprile 1552. Originale.

57. Vimercati Gio. Andrea (rappresentante dello Stato di Milano a Roma). Lettera a G. Battista de Monte: lo informa di varie cose politiche e non politiche e specialmente della rottura dei francesi coi genovesi. Roma, 2 aprile 1552. Originale.

58. Mantova, duca di. Lettera al duca di Ferrara: parla del duca Maurizio [di Sassonia]. Mantova, 2 aprile 1552. Copia.

59. Canriano Cesare. Avvenimenti in Germania. Hala, 4 aprile 1552.

60. Anonimo. Dispaccio che riferisce le intenzioni del papa di ritirarsi dall’impresa della Mirandola e quanto a Parma limitarsi a dare un soccorso a Carlo V. Roma, 6 aprile 1552.

61. Monte, Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: parla delle paghe dei soldati (impiegati nella guerra di Parma) che debbono essere fornite dall’imperatore per sua parte. All’uopo ha spedito al Gonzaga il capitano Gozino. S. Antonio della  Mirandola, 6 aprile 1552. Originale.

62. Avvisi da Tiessen e da Innspruck. 7 e 9 aprile 1552.

63. Monte, Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: domanda chiarimenti sulle intenzioni di Carlo V nei riguardi del papa. S. Antonio della  Mirandola, 8 aprile 1552. Originale.

64. Monte, Gio. Battista de. Lettera a Ferrante Gonzaga: il pagatore imperiale, che deve corrispondere il soldo alle truppe, eccettuati i 2000 fanti pagati dal papa, è arrivato. Il Del Monte, anche per desiderio del papa, vuol recarsi sotto Parma e chiede rifornimenti e vettovaglie. Assicura che l’assedio della Mirandola non ne soffrirà. S. Antonio della  Mirandola, 10 aprile 1552. Originale.

64A. Anonimo. Informa (il card. Ercole Gonzaga o suo fratello Ferrante) di ciò che Ascanio della Cornia, l’ambasciatore di Spagna e Balduino del Monte dicono della intenzione del papa di ritirarsi dall’assedio della Mirandola. [1552, aprile post 14?].

65. Vitelli Alessandro. Lettera a Ferrante Gonzaga: parla dell’assedio della Mirandola. Dal Fosso di S. Antonio, 17 aprile 1552. Originale, distrutto in parte.

65A. Avvisi. Notizie e movimenti militari nel Tirolo. 17 aprile 1552.

66. Capilupo. Questione della Mirandola; atteggiamento del papa. Roma, 19 aprile 1552.

66A. Tridapalle Ludovico. Messaggio sulle cose della Mirandola da lui recato al card. Ercole Gonzaga a nome di Alessandro Vitelli. Ante 20 aprile 1552.

67. Vitelli Alessandro. Lettera al card. Ercole Gonzaga: lo avvisa del prossimo accordo del papa per la guerra di Parma e sollecita l’invio di soldati da parte del duca di Mantova per prendere eventualmente il posto dei pontefici, se ritirati, affinché i risultati finora ottenuti nell’assedio della Mirandola non vadano perduti. S. Antonio della  Mirandola, 20 aprile 1552. Copia.

67A. Agnelli Carlo. Quale mandatario di Gulio Orsini (uno dei capitani pontifici nell’assedio della Mirandola) riferisce intorno alle soldatesche del papa che potrebbero passare all’esercito imperiale. Comunicazione diretta o al card. Ercole Gonzaga o a suo fratello Ferrante. [ 20? aprile 1552].

68. Gonzaga cardinale. Questione della Mirandola. 20 aprile 1552.

69. Anonimo. Dispaccio intorno alle disposizioni da prendere per sostituire i soldati imperiali a quelli pontefici dinanzi alla Mirandola. S. Antonio della  Mirandola, 21 aprile 1552. Copia.

70. Anonimo. Dispaccio concernente il ritiro delle forze pontificie dalla Mirandola. S. Antonio della  Mirandola, 24 aprile 1552. Copia.

71. Vitelli Alessandro. Lettera al Marchese di Marignano: lo informa circa la sospensione d’armi coi Farnesi. S. Antonio della  Mirandola, 24 aprile 1552. Originale.

72. Anonimo. Dispacci relativi all’abbandono dei forti della Mirandola da parte dei soldati pontifici, al ritardo degl’imperiali nel sottentrare ad essi e alle manovre dei Francesi per liberare la Mirandola. S. Antonio della  Mirandola, 24 aprile 1552. Copie 2.

73. Vitelli Alessandro. Lettera al Ferrante Gonzaga: parla di cose concernenti la Mirandola e insiste nella sua devozione verso l’imperatore e il Gonzaga. S. Antonio della  Mirandola, 24 aprile 1552. Originale.

74. Vitelli Alessandro. Lettera al Marchese di Marignano: lo prega di affrettare la spedizione militare che deve occupare i posti tenuti dai pontefici dinanzi alla Mirandola. S. Antonio della  Mirandola, 24 aprile 1552. Originale.

75. Anonimo. Informazioni sulle strettezze delle soldatesche assediate nella Mirandola. 24 aprile 1552.

76. Medici, Gian Giacomo, marchese di Marignano. Lettera a Ferrante Gonzaga: riferisce sugli ordini dati ai vari comandanti delle soldatesche imperiali da lui dipendenti per far affluire forze armate alla Mirandola. Bressello, 25 aprile 1552. Originale.

77. Rizio Gio. Angelo. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni dalla Svizzera e su voci colà circolanti relativamente alla Mirandola. Lucerna, 25 aprile 1552. Originale.

78. Anonimo. Notizie dal campo della Mirandola. Sono già arrivati dal Bolognese 400 carri per caricare le armi e munizioni dei forti. I francesi hanno chiesto di occuparli: il papa ha fatto rispondere che saranno del primo occupante. Alessandro Vitelli fa di tutto per favorire gl’imperiali. Forte s. Antonio, 25 aprile 1552.

79. Gonzaga Carlo. Passò il Po con le sue truppe. 26 aprile 1552.

80. Anonimo. Informa che Alessandro Vitelli, Giulio Orsini, Carlotto Orsini e il capitano Vincenzo Lignano non possono passare, con le loro compagnie, al servizio dell’imperatore, non essendo stati licenziati dal papa. Forte S. Antonio, 26 aprile 1552.

81. Anonimo. I francesi stanno preparando soldati per occupare i forti della Mirandola appena liberi: sono favoriti dal capitano Ludovico de Monte, un fratello del quale ha preso danari dai francesi. Forte S. Antonio, 26 aprile 1552.

82. Gonzaga, card. Ercole. Questione della Mirandola. Mantova, 27 aprile 1552.

83. Anonimo. Notizie mentre si attende di togliere il campo dalla Mirandola. Forte S. Antonio, 27 aprile 1552.

83A. Anonimo. Dispaccio senza soprascritto (forse diretto a don Ferrante) per riferire ordini e disposizioni del papa circa il mantenere le posizioni attorno alla Mirandola. Forte S. Antonio, 27 aprile 1552.

83B. Anonimo. Notizie dal campo della Mirandola. Forte S. Antonio, 28 aprile 1552.

84. Gonzaga, card. Ercole. Questione della Mirandola. Forte S. Antonio, 28 aprile 1552.

85. Anonimo. Gl’imperiali sono giunti a Concordia, dove il loro comandante Marchese di Marignano ha tenuto consiglio. Concordia, 28 aprile 1552.

85A. Anonimo. “Di sotto il Forte di Quarantoli, di 28 aprile [1552] a hore 21”. Concerne l’assedio della Mirandola. Quarantoli, 28 aprile 1552.

86. Gonzaga, card. Ercole. Sugli eventi di Germania. Mantova, 29 aprile 1552.

87. Medici, Gian Giacomo, marchese di Marignano. Lettera a Ferrante Gonzaga: lo informa che i francesi hanno bombardato il castello di Sala ed entrativi dentro ne sono stati cacciati con grande perdite degl’imperiali. Bressello, 30 aprile 1552. Originale.

88. Gonzaga Carlo. Avvenimenti della Mirandola. 30 aprile 1552.

89. Gonzaga Alessandro. Avvenimenti della Mirandola. 30 aprile 1552.

90. Gonzaga, card. Ercole. Irritazione di mons. D’Arras contro Ferrante Gonzaga: il card. Ercole giustifica il frtello per il fallimento dell’impresa della Mirandola. 3 maggio 1552.

90A. Avvisi. Notizie politiche e militari di Germania. Innsbruck, 5 maggio 1552.

91. Mussi Natale. Lettera al card. Ercole Gonzaga: riferisce del disappunto dell’imperatore per il fallimento dell’impresa della Mirandola. Innsbruck, 7 maggio 1552. Originale.

92. Ambasciatore di Spagna. Avvenimenti di Germania. Innsbruck, 3 maggio 1552.

93. Mussi Natale? Il duca Maurizio di Sassonia si avvicina con le sue truppe. Innsbruck, 16 maggio 1552.

94. Ambasciatore di Mantova. Notizie di Germania. Innsbruck, 16 maggio 1552.

95. Anonimo. Dispaccio annunciante che l’imperatore ha fatto sapere al papa di aderire alla sospensione d’armi con Parma, al ritiro dall’assedio della Mirandola e alle trattive di pace. Ferrara, 17 maggio 1552.

96. Relazione incompleta di del Pero Gio. Giacomo mons. Innsbruck, 20 maggio 1552.

97. Medici, Gian Giacomo, marchese di Marignano. Lettera a Ferrante Gonzaga: attende istruzioni [nella imminenza della tregua] circa i forti da tenere occupati e le soldatesche da licenziare. Alla Mirandola i Francesi fanno nuove fortificazioni. Ponte di Lenza, 21 maggio 1552. Originale.

98. Medici, Gian Giacomo, marchese di Marignano. Lettera a Ferrante Gonzaga: sollecita urgenti provvedimenti per le genti spagnole e tedesche le quali, prive di soldo e di alloggiamenti, minacciano di ammutinarsi. Ponte del Sorbole, 23 maggio 1552. Originale.

99. Medici, Gian Giacomo, marchese di Marignano. Lettera a Ferrante Gonzaga: riferisce le disposizioni già prese per mettere in ordine di marcia l’esercito e fa proposte circa le terre dove sistemarle, ma occorre pagare tutte queste genti: spagnole, tedesche, italiane. In un polizzino inserto invoca la presenza del Gonzaga. Bressello, 24 maggio 1552. Originale.

100. Gonzaga Carlo. Questioni militari: spartizione dei fronti italiani fra vari presidi nel parmense. Ponte di Sorbole, 25 maggio 1552.

101. Medici, Gian Giacomo, marchese di Marignano. Lettera a Ferrante Gonzaga: riferisce le disposizioni da lui prese per sistemare le varie genti dell’esercito coi rispettivi capitani. Ponte di Sorbole, 25 maggio 1552. Originale.

102. Bordogna Lorenzo. Circa Maurizio di Sassonia nel Tirolo. Trento, 27 maggio 1552.

103. Medici, Gian Giacomo, marchese di Marignano. Lettera a Ferrante Gonzaga: riferisce la definitiva sistemazione delle soldatesche nei presidi designati, terminata la quale conta di recarsi a casa sua per vedere le cose sue “che hanno bisogno”. Ponte di Sorbole, 29 maggio 1552. Originale.

104. Medici, Gian Giacomo, marchese di Marignano. Lettera a Ferrante Gonzaga: risponde a lettera del Gonzaga del 28 maggio, parla degli alloggiamenti delle soldatesche. Si recherà a Marignano (Melegnano) e starà pronto ad ogni chiamata dell’imperatore per la guerra di Germania. Borgo San Domino, 3 giugno 1552. Originale.

105. Avvisi. Notizie di Francia mandate per la via di Perpignano. In lingua spagnola.

106. Contile Luca a Ferrante Gonzaga: notizie varie. Milano, 9 luglio 1552.

107. Avvisi. Notizie di Spagna. 9, 10, 11, 13 giugno 1552. In lingua spagnola.

108. Medici Gio. Angelo, cardinale. Lettera a Ferrante Gonzaga: tratta di cose relative a movimenti militari nel Parmigiano. Modena, 15 giugno 1552. Originale.

109. Aguilar, marchese di. Lettera a Ferrante Gonzaga. Riferisce varie notizie politiche. Barcellona, 20 giugno 1552. Originale.

109A. Capilupo Roma, 28 giugno 1552.

110. Maglieti Lorenzo, monaco del priorato conventuale di S. Andrea di Torino, ordine benedettino. Atti relativi alla facoltà di testare concessa da papa Giulio III al suddetto. 29 giugno-29 settembre 1552. Copie semplici.

110A. Secolarizzazione e facoltà di testare data da papa Giulio III a Maglieti di Lorenzo. 29 aprile-22 settembre 1552.

Busta 2

1. Anonimo. Dispaccio diretto al [card. Ercole Gonzaga?]. Notizie politiche da Venezia. Venezia, 2 luglio 1552.

1A. Popoli, conte di. Lettera al Vicerè di Napoli: il conte, governatore delle Calabrie, informa sui movimenti della flotta turca e assicura che si recherà a difendere i paesi minacciati. Castellati, 3 luglio 1552. Copia.

2. De Gennaro Annibale. Flotta turca lungo le coste calabresi. 3 luglio 1552.

3. Vistarini Ludovico. Lettera a Ferrante Gonzaga: lo informa delle cose di Germania. 2 luglio 1552. Originale.

4. Mayo Cesare de. Lettera a Ferrante Gonzaga: lo informa sui movimenti di soldatesche nel Piemonte. Asti, 13 luglio 1552. Originale

5. Somma Biagio di. Lettera al sig. Cesare di Mayo mastro di campo generale della fanteria italiana: informa sulle voci dei fatti d’arme che si annunciano contro Crescentino. Crescentino, 13 luglio 1552. Originale.

6. Mayo Cesare de. Lettera a Ferrante Gonzaga: lo informa delle disposizioni militari prese e ideate e lo richiede di istruzioni. Cagliano, 6 luglio 1552. Originale.

7. Medici Gian Giacomo. Lettera a Ferrante Gonzaga: lo informa delle disposizioni militari prese. Marignano (Melegnano), 18 luglio 1552. Originale.

8. Alaba, Francesco de. Lettera a Francesco Gonzaga: riferisce su varie cose riguardanti le soldatesche affidate al suo comando. Firenze, 27 luglio 1552. Originale, in lingua spagnola.

9. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: lo informa di varie cose riguardanti Cosimo de’ Medici, la impresa di Siena. Firenze, 27 luglio 1552. Originale.

10. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: dà notizie della guerra di Siena. Firenze, 10 luglio 1552. Originale.

11. Copia di transazione proposta per evitare la guerra causata in Germania per l’arbitrario arresto del principe elettore Lautgranio Filippo d’Assia. 2 agosto 1552.

12. Aguilar, marchese di. Lettera a Ferrante Gonzaga. Lo informa delle operazioni militari tra Spagna e Francia. Inserto un foglio con la traduzione di un brano in cifra. Monçon, 8 agosto 1552. Originale.

13. Sbarra Francesco de. Lettera a Ferrante Gonzaga: riferisce sulla esecuzione di ordini ricevuti. Milano, 23 settembre 1552. Originale, in lingua spagnola.

14. Anonimo. Informazioni sulla grazia imperiale pubblicata dal Vicerè di Napoli a favore degli “eccettuati nelli rumori di Napoli” e su altri provvedimenti vicereali. Napoli, 25 settembre 1552.

15. Anonimo. Informa dei negoziati spagnoli e francesi col duca Cosimo de Medici per la questione di Siena, e che il duca d’Urbino, non essendo stato soddisfatto dai veneziani per il generalato, è disposto a mettersi al servizio del re di Francia. Roma, 27 settembre 1552.

16. De Centu(a)lla de Ardeña Garan. La flotta turca a San Bonifacio in Corsica. 27 settembre 1552?. Copia.

17. Anonimo. Informa sui colloqui di Francesco di Toledo col duca di Firenze per l’impresa di Siena e sulle mosse dell’armata turca a Lepanto. Roma, 29 settembre 1552.

18. S.A. Filippo II al Fernando Gonzaga, governatore di Milano. 30 settembre 1552. In lingua spagnola, in parte cifrata

19. Veamont Francesco de. Lettera a Ferrante Gonzaga: qualche notizia di corte e altre concernenti la sua famiglia. Monçon, 3 ottobre 1552. Originale in lingua spagnola.

20. Aguilar, marchese de. Lettera a Ferrante Gonzaga: desidera sue notizie, sapendo di una sua indisposizione e gli dà alcune notizie. Barcellona, 12 ottobre 1552. Originale, in lingua spagnola.

21. Montesa Ferrando de. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni politiche concernenti il papa, il re di Francia, la guerra di Siena. Roma, 15 ottobre 1552. Originale, in lingua spagnola.

22. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sui duchi di Firenze, la guerra di Siena. Firenze, 22 ottobre 1552. Originale.

23. Anonimo. Informa che l’ambasciatore di Francia a Venezia è andato a Ferrara portando seco 70.000 scudi per soccorrere la Mirandola, e che il duca di Urbino ha scritto alla Signoria Veneta esortandola ad armarsi. Venezia, 26 ottobre 1552.

24. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sulla guerra di Siena. Firenze, 27 ottobre 1552. Originale.

25. Montesa Ferrando de. Lettera a Ferrante Gonzaga: con notizie concernenti il papa. Roma, 29 ottobre 1552. Originale, in lingua spagnola

26. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sulla guerra di Siena. Firenze, 31 ottobre 1552. Originale.

27. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sulla guerra di Siena. Firenze, 3 novembre 1552. Originale.

28. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sulla guerra di Francia e di Parma. Firenze, 10 novembre 1552. Originale.

29. Gonzaga Francesco, conte di Novellara. A proposito di Sigismondo d’Este: questioni personali. 14 ottobre 1552.

30. Mahona Giovanni. Lettera a Ferrante Gonzaga: sulle difficoltà finanziarie, specie, come pare, per le occorrenze della guerra di Parma. Milano, 18 novembre 1552. Originale.

31. Toledo Francesco de. Lettera a Francesco Gonzaga: parla specialmente delle soldatesche che si attendono per l’impresa di Siena. Firenze, 19 novembre 1552. Originale, in lingua spagnola.

32. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 20 novembre 1552. Originale.

33. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 21 novembre 1552. Originale.

34. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 23 novembre 1552. Originale.

35. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 25 novembre 1552. Originale.

36. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 26 novembre 1552. Originale.

37. Anonimo. Informa che la domenica mattina, mentre l’ambasciatore imperiale si trovava in S. Stefano per la Messa, comparve un agente di Ottavio Farnese accompagnata dal Priore di Roma e dal duca d’Atri con la scorta di 150 armati, a rinunciare e restituire, in nome del Farnese, l’Ordine del Toson d’Oro. Venezia, 29 novembre 1552.

38. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 2 dicembre 1552. Originale.

39. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 3 dicembre 1552. Originale.

40. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 6 dicembre 1552. Originale.

41. Toledo Francesco de. Relazione dell’udienza accordatagli dal papa cui si presentò con credenziali del Viceré di Napoli per chiedere che la S. Sede permettesse alle soldatesche napoletane di passare sul territorio pontificio per recarsi all’impresa di Siena, il che il papa accordò. Roma, 8 dicembre 1552. Copia, in lingua spagnola.

42. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 9 dicembre 1552. Originale.

43. Aguilar, marchese di. Lettera a Ferrante Gonzaga: parole amichevoli e notizie della Corte di Spagna. Castellon de Empurias (?), 10 dicembre 1552. Originale.

44. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 11 dicembre 1552. Originale.

45. Toledo Francesco de. Lettere a Francesco Gonzaga: notizie sull’ambasciata di Luigi di Toledo presso il papa e dei preparativi per la impresa di Siena. Firenze, 16 dicembre 1552. Originale, in lingua spagnola.

46. Toledo Francesco de. Lettere a Francesco Gonzaga: notizie sull’ambasciata di Luigi di Toledo presso il papa e dei preparativi per la impresa di Siena. Firenze, 16 dicembre 1552. Originale, in lingua spagnola.

47. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 16 dicembre 1552. Originale.

48. Anonimo. Informa che il papa, ricevuto il card. Salviati che trattava a nome del duca d’Urbino, gli disse che avrebbe assunto il duca al suo servizio se vi fosse stato parentado fra suo nepote Fabianino e la figlia del duca, ma essendo il detto nepote “troppo putto” e non volendosi privare dei servizi di Camillo Orsini, la pratica si doveva mettere da parte. Roma, 18 dicembre 1552.

49. Gonzaga Ercole, cardinale di Mantova. Mantova, 18 dicembre 1552.

50. Gonzaga: andata di Maurizio di Sassonia a Linz. 1552.

51. Loffredo Ferrante. Lettera al vicerè di Napoli. Informa di ciò che fanno i turchi nelle acque di Levante. In lingua spagnola.

52. Anonimo. Dà notizie della peste di Brisach (Alsazia), dei preparativi di guerra del re di Francia per invadere l’Alsazia e la Lorena, e dell’imperatore per marciare contro i principi tedeschi congiurati. Il Concilio di Trento continua. [1552?]. Copia.

53. Avvisi. Nichet, segretario del vescovo di Mirapois, è stato mandato in Francia dal cardinal di Tournon per richiedere la procura necessaria a procedere ad accordi col papa. Nichet è tornato a Roma con la procura e con istruzioni. [1552?].

54. Avvisi. Notizie della guerra di Fiandra al tempo del principe di Parma (Alessandro Farnese). [1552?].

55. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 5 gennaio 1553. Originale.

56. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 7 gennaio 1553. Originale.

57. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 9 gennaio 1553. Originale.

58. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 10 gennaio 1553. Originale.

59. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 18 gennaio 1553. Originale.

60. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 23 gennaio 1553. Originale.

61. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 24 gennaio 1553. Originale.

62. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 7 marzo 1553. Originale.

63. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 12 marzo 1552. Originale.

64. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 7 settembre 1553. Originale.

65. Toledo Francesco de. Lettere a Ferrante Gonzaga: parla dell’ impresa di Siena. Fonteneri, 10 aprile 1553. Originale.

66. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 12 aprile 1553. Originale.

67. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 13 aprile 1553. Originale.

68. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 14 aprile 1553. Originale.

69. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 15 aprile 1553. Originale.

70. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 17 aprile 1553. Originale.

71. Cardinale di Mantova. Mantova, 2 maggio 1553. Documento molto deteriorato.

72. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 4 maggio 1553. Originale.

73. Toledo Francesco de. Lettere a Ferrante Gonzaga: parla dell’ impresa di Siena. Sopra Montalcino, 7 maggio 1553. Originale.

74. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 7 maggio 1553. Originale.

75. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 9 maggio 1553. Originale.

76. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 11 maggio 1553. Originale.

77. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 14 maggio 1553. Originale.

78. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 18 maggio 1553. Originale.

79. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 21 maggio 1553. Originale.

80. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 23 maggio 1553. Originale.

81. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 24 maggio 1553. Originale.

82. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 29 maggio 1553. Originale.

83. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 30 maggio 1553. Originale.

84. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 2 luglio 1553. Originale.

85. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 14 luglio 1553. Originale.

86. Visconti Fabrizio.Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 25 luglio 1553. Originale.

87. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 26 luglio 1553. Originale.

88. Visconti Fabrizio.Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 7 agosto 1553. Originale.

89. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 9 agosto 1553. Originale.

90. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 14 agosto 1553. Originale.

91. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 15 settembre 1553. Originale.

92. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 17 settembre 1553. Originale.

93. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 23 settembre 1553. Originale.

94. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 17 ottobre 1553. Originale.

95. Visconti Fabrizio. Lettera a Ferrante Gonzaga: informazioni sull’impresa di Siena e sulla corte di Firenze. Firenze, 20 ottobre 1553. Originale.

96. Avvisi. Notizie da Roma concernenti i contrasti fra gli ambasciatori imperiali e il papa, specie intorno alla nomina a cardinale dell’arcivescovo di Otranto, il quale smania di avere la porpora. Roma, 23, 24, 27, 29, 30 marzo [1554?].

97. Volterra Bartolomeo capitano. Riferisce le azioni militari della mancata presa di Chiusi e della battaglia ad un ponte sotto la città. 27 marzo 1554. Copia.

97A. Volterra Bartolomeo capitano. Riferisce le azioni militari della mancata presa di Chiusi e della battaglia ad un ponte sotto la città. 27 marzo 1554. Copia.

98. Trinità mons. della. Lettera a Ferrante Gonzaga: narra un fatto d’arme avvenuto fra spagnoli e francesi. Fossano, 9 aprile 1554. Copia.

99. Anonimo (gentiluomo del cardinale Reginaldo Polo). Riferisce sui tentativi del cardinale per far concludere la pace tra Francia e Impero, sulle favorevoli condizioni della Chiesa in Inghilterra. Parigi, (11?) aprile 1554. Copia.

100. Avvisi. Notizie di scarso interesse dal Piemonte. 22 aprile 1554.

101. Anonimo. Relazione [forse diretta a Ferrante Gonzaga] intorno a cose che toccano il governo della Lombardia. [1554?].

102. Avvisi. Notizie di Germania, dal luogo “dove è la congregatione de’ Pricipi a XII di marzo [1555?]”.

103. Gonzaga Agostino, vescovo di Reggio. Inizio del conclave da cui uscirà eletto Paolo IV. Scommessa in Roma sui papabili. Roma, 15 maggio 1555.

104. Avvisi di Roma. Promozione di cardinali; eventi di Roma. 16 maggio 1555.

105. Vargas Francisco de. Lettera a Ferrante Gonzaga: gli dà notizie di sé e famiglia a poi della guerra di Siena. Venezia, 3 giugno 1555. Originale, in lingua spagnola.

106. Gonzaga Sigismondo. Lettera a Ferrante Gonzaga. Gli riferisce alcuni movimenti delle forze francesi di M. de Brisae contro i presidi spagnoli e la scoperta di una congiura per consegnare Volpiano al nemico. Valenza, 8 giugno 1555. Originale.

107. Arditio Evasio. Lettera a Ferrante Gonzaga. Riferisce i movimenti dell’esercito francese in Piemonte e fra l’altro un tentativo di prendere di sorpresa Valenza, tentativo sventato a tempo. Valenza, 9 giugno 1555. Originale.

108. Toledo Francesco de. Lettere a Ferrante Gonzaga: notizie sull’impresa di Siena. Firenze, 10 giugno 1555. Originale.

109. Vargas Francisco de. Lettera a Ferrante Gonzaga: notizie personali, avvisi di Costantinopoli, l’attesa della pace da parte dei francesi. Venezia, 10 giugno 1555. Originale e per la maggior parte autografa, in lingua spagnola.

110. Arditio Evasio. Lettera a don Ferrante Gonzaga: narra conflitti accaduti fra l’esercito francese e compagnie di spagnoli e savoiardi attorno a Valenza. Valenza, 12 giugno 1555. Originale.

110A. De Figueroa, ambasciatore. Guerra di Piemonte. Valenza, 12 giugno 1555.

111. Vistarini Ludovico. Lettera a Ferrante Gonzaga: riferisce che i francesi hanno preso Roma e vanno contro Valenza, dove i viveri difettano. Novara, 13 giugno 1555. Originale.

112. Agnello Benedetto. Lettera a Ferrante Gonzaga: dà nuove del viaggio della principessa (moglie del Gonzaga?) che dovendo traversare per giungere a Venezia ha chiesto alla Serenissima maggiore scorta delle due galere datele, temendo le fiste dei corsari. Riferisce anche dei movimenti della flotta turca in Levante. Venezia, 14 giugno 1555. Originale.

113. Vargas Francesco de. Lettera a Ferrante Gonzaga: ragguaglia circa le trattative coi signori veneziani per la scorta della principessa di Molfetta(?) e delle difficoltà incontrate. Riferisce pure dei movimenti della flotta turca. In un poscritto avverte che da Venezia è stata mandata una fregata per la detta scorta. Venezia, 14 giugno 1555. Originale, in lingua spagnola.

114. Toledo Francesco de. Lettere a Ferrante Gonzaga: parla dell’ impresa di Porto Ercole. Firenze, 15 giugno 1555. Originale.

115. Copia spagnola di lettera scritta da Figueroa: guerra di Piemonte. 15 giugno 1555.

116. Piacenza, governatore di. Lettera al duca d’Alba: riferisce le notizie portate da un corriere inglese passato da Piacenza sul recarsi a Roma. Piacenza, 17 giugno 1555. Copia in lingua spagnola.

117. Arditio Evasio. Lettera a don Ferrante Gonzaga: riferisce le azioni militari dei francesi, che dopo Roma presero il castello di S. Salvatore difeso dal capitano Mario da Ravenna, il quale si rese con la guarnigione di cento uomini. Valenza, 17 e 18 giugno 1555. Originale.

118. Medici Gian Giacomo. Lettera al duca di Ferrara: narra della vittoria di Port’Ercole contro francesi, tedeschi e fuoriusciti toscani. Porto Ercole, 17 giugno 1555. Copia.

119. Medici Gian Giacomo de. Lettera a Ferrante Gonzaga: descrive le azioni militari che si conclusero con la vittoria di Port’Ercole, la fuga di Piero Strozzi sopra una galera e la resa della rocca, ultimo rifugio degli sconfitti. Trenta francesi ebbero salve le persone, il conte Ottobono Fieschi ribelle ai genovesi fu consegnato al principe Doria e i fuoriusciti toscani al duca di Firenze. Porto Ercole, 18 giugno 1555. Originale.

120. Toledo Francesco de. Lettere a Ferrante Gonzaga: parla dell’ impresa di Porto Ercole. Firenze, 20 giugno 1555. Originale.

121. Avvisi. Riferiscono notizie de’ Turchi contenute in lettere da Costantinopoli del 21 giugno 1555. Copia, in lingua spagnola.

122. Gonzaga Alessandro. Assassinio di Pedro da Mendozza in Milano. Milano, 24 giugno 1555.

123. Gonzaga Alessandro. Duca d’Alba a Milano: preparativi per la guerra di Piemonte. 25 giugno 1555. Molto deteriorato.

124. Gonzaga Alessandro. Preoccupante invasione degli spagnoli in Piemonte. Milano, 27 giugno 1555. Molto deteriorato.

125. Gonzaga Sigismondo. Lettera a Ferrante Gonzaga. Dice di aver lasciato il campo per recarsia Milano presso il duca d’Alba, il quale sta trattando con messi del presidio di Volpiano, promettendo di mandar loro soccorsi entro il mese seguente. Milano, 27 giugno 1555. Originale.

126. Gonzaga Alessandro. Rigorosi provvedimenti del duca d’Alba in Milano. Milano, 28 giugno 1555. Molto deteriorato.

127. Cigialla generale a Ferrante Gonzaga. Impresa di Porto Ercole. Porto Ercole, 29 giugno 1555. Molto deteriorato.

128. Vargas Francesco de. Lettera all’imperatore Carlo V: riferisce sui movimenti della flotta turca e sulle trattative iniziate ad Amasia tra i rappresentanti del turco e quelli del re dei Romani (Ferdinando, fratello di Carlo V). Venezia, 5 luglio 1555. Copia, in lingua spagnola.

129. Medici Gian Giacomo de. Lettera a Ferrante Gonzaga: narra che, saputo dell’improvviso arrivo di un’armata turca nelle acque di Piombino, mandò colà in fretta il capitano Gabrio Serbelloni con genti tedesche e italiane, ed essendo sbarcati da 4000 turchi che investirono con furia le avanguardie imperiali; il Serbelloni col restante si gettò nella mischia mettendo in rotta i nemici e inseguendoli fino al mare, uccidendone da 600. Rimbarcati gli altri, la flotta turca si ritirò verso l’isola d’Elba. Firenze, 14 luglio 1555. Originale.

130. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. 25 luglio 1555.

131. Avvisi. Lettere da Costantinopoli informano che in Grecia un tale che pretende di essere il sultano Mustafà si è levato contro il governo ottomano. Primo agosto 1555. In lingua spagnola.

132. Manriquez Giorgio. Lettera a Ferrante Gonzaga. Riferisce i movimenti dell’esercito imperiale in Piemonte sotto il comando generale del duca d’Alba. San Luchia, primo agoato 155. Originale in lingua spagnola.

133. Pescara, marchese di. Lettera al Ferrante Gonzaga: si rallegra della ricuperata salute, da molto tempo essendo stato il Gonzaga in Mantova ammalato di febbri, e gli riferisce che il campo imperiale ha passato la Dora senza contrasto. Presso la Dora, 2 agosto 1555. Originale.

134. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. 3 agosto 1555.

135. Manriquez Giorgio. Lettera a Ferrante Gonzaga. Informa dell’assedio di Santhià dove son chjiusi tremila fanti e cento cavalli francesi, ma difettano le vettovaglie. Santhià, 7 agosto 1555. Originale in lingua spagnola.

136. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte.  Dal campo imperiale, 8 agosto 1555.

137. Vargas Francesco de. Lettera a Ferrante Gonzaga: parlato delle febbri quartane che hanno afflitto per lungo tempo il Gonzaga, informa che attende denaro per recarsi a Siena e che i Francesi, con l’ausilio della flotta turca, si sono ritirati a Calvi (in Corsica). Firenze, 10 agosto 1555. Originale, in lingua spagnola.

138. Manriquez Giorgio. Lettera a Ferrante Gonzaga: gli dà notizia della guerra in Piemonte. Santhià, 11 agosto 1555. Originale in lingua spagnola.

139. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. 12 agosto 1555.

140. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. Dal campo imperiale, 14 agosto 1555.

141. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. Dal campo imperiale, 24 agosto 1555.

142. Ponzeglon Francesco. Lettera a Ferrante Gonzaga: gli dà notizie della guerra in Piemonte. Asti, 31 agosto 1555. Originale.

143. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. 5 settembre 1555.

144. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. 5 settembre 1555.

145. Manriquez Giorgio. Lettera a Ferrante Gonzaga: gli dà notizia della guerra in Piemonte. Ponte a Stura, 8 settembre 1555. Originale in lingua spagnola.

146. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. Ponte a Stura, 9 settembre 1555.

147. Manriquez Giorgio. Lettera a Ferrante Gonzaga: dice che il marchese di Pescara parla molto bene del Gonzaga e aggiunge qualche notizia di poco e niun conto. Ponte a Stura, 18 settembre 1555. Originale in lingua spagnola.

148. Tassis Antonio de. Lettera a Ferrante Gonzaga: narra gli avvenimenti di Roma: la liberazione del card. Camerlengo (Guido Ascanio Sforza) con sicurtà di 200000 scudi, la prigionia di Camillo Colonna, gravemente infermo di podagra, la notizia che fanterie di Napoli si avvicinano ai confin dello stato pontificio. Roma, 27 settembre 1555. Originale.

149. Gonzaga Alessandro a Ferrando Gonzaga. Sulla guerra di Piemonte. Ponte a Stura, 21 settembre 1555.

150. Pescara, marchese di. Lettera al Ferrante Gonzaga: riferisce della perdita di Volpiano. Ponte a Stura, 21 agosto 1555. Originale.

151. Cornie conte Manfredo a Ferrante Gonzaga. Guerra di Piemonte. Ponte a Stura, 23 settembre 1555.

152. Gonzaga Alessandro a Ferrante Gonzaga: sulla guerra di Piemonte. Ponte a Stura, 24 settembre 1555.

152A. Gonzaga Alessandro a Ferrante Gonzaga: sulla guerra di Piemonte. Ponte a Stura, 24 settembre 1555.

152B. Anonimo. Relazione del fatto di Volpiana. [settembre 1555]. In lingua spagnola.

153. Luna, Manuel de. Lettera a Ferrante Gonzaga. Narra dei fatti d’arme di Volpiano. Ponte a Stura, 25 settembre 1555. Originale.

154. Gonzaga Alessandro. Guerra di Piemonte. San Nazario, primo ottobre 1555.

155. Anonimo. Relazione del progresso dell’esercito imperiale in Piemonte dal 19 settembre al 6 ottobre 1555. Originale.

156. Manriquez Giorgio. Lettera a Ferrante Gonzaga: dà notizia della guerra in Piemonte. Alessandria, 14 ottobre 1555. Originale in lingua spagnola.

156A. Mirandola, conte di. Lettera a Bonifacio Caetani, signore di Sermoneta: gli raccomanda m. Andrea Personali che si reca ad occupare il posto di luogotenente in Sermoneta. Mirandola, 14 ottobre 1555. Originale.

157. Manriquez Giorgio. Lettera a Ferrante Gonzaga (frammento). Notizie del campo imperiale. Alessandria, 21 ottobre 1555. Originale in lingua spagnola.

158. Zucca. Lettera al sig. Placito de Sanguino: notizie diverse, di poca importanza, della corte vicereale. Napoli, 24 ottobre [1555?]. Originale.

159. Anonimo. Notizie della mancata presa di Casale. In fine si dà notizia di un tentativo di avvelenamento del Duca di Sessa ad opera di un cappellano e di un gentiluomo spagnoli. Borgo San Martino, 26 ottobre [1555].

160. Manriquez Giorgio. Lettera a Ferrante Gonzaga: notizie della guerra imperiale. Asti, 2 dicembre 1555. Originale.

161. Pescara, marchese di. Lettera al Ferrante Gonzaga: dopo convenevoli, narra di scaramucce avvenute in Lombardia. Milano, 10 dicembre 1555. Originale.

162. Polo Reginaldo cardinale. “Exhortacion hecha por el Ill.mo y Rev.mo Car.l Pollo (sic), legado a la Magestad Caesarea y al Rey de Francia sobre las Pazes, traduzida en Castellano por el Rev.mo obispo don Leonardo Marino, Nuncio de sa Sandidad en España”. Marino Leonardo, nuncio di Spagna: presenta a Carlo V la esortazione fatta dal card. Reginaldo Polo al Re di Francia e all’Imperatore stesso perché trattino la pace, da lui tradotta. 13 dicembre 1555. Copia.

163. Tassis Antonio o Gio. Antonio de. Lettera a Ferrante Gonzaga: comunica la creazione dei cardinali fatta in quel giorno e dà altre notizie politiche. Roma, 14 dicembre 1555. Originale.

164. Tassis Antonio o Gio. Antonio de. Lettera a Ferrante Gonzaga: dà notizie politiche. Roma, 14 dicembre 1555. Originale.

165. Tassis Antonio o Gio. Antonio de. Lettera a Ferrante Gonzaga: commenti alla creazione dei cardinali. Roma, 20 dicembre 1555. Originale.

166. Tassis Antonio o Gio. Antonio de. Lettera a Ferrante Gonzaga: informa che il papa vuol procedere contro il conte Francesco di Bagni imputato di essersi appropriato 24000 scudi presi ai francesi in Romagna. Il conte pretende di essere già stato assolto da Giulio III. Roma, 20 dicembre 1555. Originale.

Busta 3

1. Avvisi. Notizie politiche: provvedimenti per armare la gioventù milanese; trattative con Venezia per il passo di truppe dalla Germania; trattative dei francesi con Genova. Milano, 10 o 12? [1556?].

2. Avvisi. Notizie de’ turchi. Costantinopoli, 9 aprile 1556.

3. Achille Domenico d’. Lettera al castellano. Notizie dal Piemonte e dalla Francia. 10 aprile 1556. Copia.

4. Ambosa Domenico d’. Lettera a d.[Ferrante Gonzaga?]. Notizie dal Piemonte. 11 aprile 1556. Copia. 

5. Litolfi [Annibale]. Notizie politiche diverse. Bruxelles, 12 aprile 1556.

6. Vargas Francesco de. Lettera a d. Ferrante Gonzaga: parla del disegnato viaggio del Gonzaga a Padova a scopo di cura, dell’arrivo, atteso, della regina di Spagna a Venezia e d’altre cose di corte. Padova, 12 aprile 1556. Originale, in lingua spagnola.

7. Tridapalle Ludovico. Comunicazioni riservate tradotte dalle cifre concernenti per lo più pettegolezzi d’anticamera (forse dalla corte di Roma?). 21 aprile 1556. Copia.

8. Anonimo. Notizie di ciò che avviene a Milano e di cose relative alla tregua per spagnoli e francesi. Milano, 21 aprile 1556.

9. Centurione Adamo a Ferrante Gonzaga. Questioni personali. 24 aprile 1556.

10. Mantova duca di. Lettera a d. Ferrante Gonzaga. Manda allo zio lettere provenienti da Milano. Mantova, 24 aprile 1556. Originale.

11. Avvisi. Il papa non considera ambasciatore il marchese di Saria. In seguito all’arrivo di un vescovo mandato dal regno di Ungheria e Transilvania per chiedere aiuti contro i turchi, il papa sta per erogare all’uopo 50.000 scudi, contando di poter cavare 35.000 scudi annui dalla gabella del quattrino per libbra sulla carne da imporre sullo Stato, esclusa Roma. Roma, 25 aprile 1556. Originale.

12. Avvisi. Trattative per spagnoli e francesi per la tregua; ricevimento del primogenito del duca di Ferrara alla Corte di Francia; notizie diverse da Roma. Milano, 27 aprile 1556. Originale.

13. Avvisi. Notizie di ciò che fanno e macchinano i francesi nel Piemonte. Milano, 29 aprile 1556.

14. Manriquez Giorgio. Lettera a d. Ferrante Gonzaga: riferisce sui laboriosi negoziati per eseguire gli accordi della tregua. Vercelli, 29 aprile 1556. Originale in lingua spagnola.

15. Pescara, marchese di. Lettera al maresciallo conte Caro di Brissae comandante l’esercito francese in Piemonte in merito a incidenti verificatisi tra francesi e spagnoli non ostante la tregua. Vercelli, primo maggio 1556. Copia.

16. Copia di lettera di mons. Brisac. Tregua in Piemonte che i francesi avrebbero fatto; giudizio degli spagnoli. 3 maggio 1556. Estremamente deteriorato, non consultabile.

17. Risposta di Brisac a mons. 3 maggio 1556.

18. Xachia Leonello. Relazione a S.E. il marchese di Pescara di negoziati condotti col maresciallo di Brissac relativamente alle difficoltà insorte per il vettovagliamento del castello di Barges. [maggio 1556?]. Copia.

19. Avvisi. E’ una relazione anonima di negoziati svolti da un incaricato di parte spagnola col maresciallo di Brissac. Trino, 5 maggio 1556.

20. Avvisi. Ritorno del marchese di Pescara a Milano da Vercelli, dove aveva lasciato ordine si decapitassero certo signore di Nervi Verellesi e un frate che avevano congiurato per dare Vercelli in mano dei francesi. Restava sospesa la sorte della madre del signore “bella e genitlissima signora” per la quale è atteso il responso del re. Altre notizie politiche. Milano, 6 maggio 1556.

21. Anonimo. Dispaccio al sig. Castellano. Notizie di spedizioni di cavalli e fanti in Transilvania. Disaccordo fra il card. Madruzzo, sostituto temporaneo del duca d’Alba in Piemonte, e il detto duca. Milano, 9 maggio 1556.

22. Anonimo. Riferisce notizie concernenti il Marchese di Pescara e i negoziati che ancora fervono in Piemonte tra spagnoli e francesi. A Pavia è successa una rivolta contro i tedeschi e vi son molti morti d’ambe le parti. Milano, 9 maggio 1556.

23. Avvisi. Notizie della congregazione dei cardinali in cui Paolo IV annunciò lo spogliamento di casa Caetani dei suoi stati e la investitura dei medesimi data al conte di Montorio col titolo di Duca di Paliano; della solenne investitura successa subito dopo e della cavalcata del nuovo Duca di Campidoglio avendo a fianco Piero Strozzi. Relazioni tese fra Paolo IV e Firenze. Roma, 11-12 maggio [1556].

24. Avvisi. Notizie concernenti il card. Carafa, il duca di Paliano, Paolo Giordano Orsini e Paolo IV. Roma, 15 maggio [1556].

25. Il cardinale di Mantova a Ferrante Gonzaga. Mantova, 25 maggio 1556.

26. Farnese Ottavio. Trattative col papa. 23 luglio 1556.

27. Risposta del duca di Paliano al duca d’Alba sopra l’istruzione. Roma, 11 agosto 1556.

28. Avvisi. Notizie dell’approssimarsi dell’esercito del duca d’Alba ai confini dello stato pontificio. Nomi dei capitani. Apprestamenti militari di Cosimo de Medici. Inclinazione dei francesi alla pace. “… bisognerà che il papa si caccia le mosche con la sua coda”. In margine: “questo è un bello avviso”. Roma, 15 agosto 1556.

29. Avvisi. Prodromi della guerra Spagna-Palo IV. Sembra che i francesi l’appoggino. Domenico del Nero è tornato da Napoli. Né il duca d’Alba né il papa vuol essere primo a rompere. Disposizioni severe di Paolo IV circa gli accessi e i regressi. Fortificazioni dell’Urbe. Roma, 22 agosto 1556.

30. Avvisi. Preparativi di guerra nel Regno e nello stato pontificio. Ultime schermaglie diplomatiche del duca d’Alba. Aiuti da Urbino. Comunicazioni da Parma. Onorificenze e assegni del re di Francia ai Carafa. Morte di Giovanni della Casa. Roma, 26 agosto 1556.

31. Avvisi. Grandi preparativi di guerra e gran confusione. Il papa pretende 20000 scudi dal popolo romano. Continuano le schermaglie diplomatiche del duca d’Alba e del papa. Attesa del card. Carafa dalla Francia. Sequestro di tutta la eredità di Baldovino del Monte (fratello di Giulio III). Roma, 29 agosto 1556.

32. Al tesoriere generale di Filippo II in Napoli: questioni personali. 1° settembre 1556.

33. Ad Alonso Sanchez, tesoriere generale del regno di Napoli: questioni personali. 19 settembre 1556.

34. Anonimo (Gio. Francesco Arrivabene). Lettera al card. Ercole Gonzaga: riferisce l’esito delle due udienze ottenute presso il card. Carafa e presso il papa e delle vive raccomandazioni fatte in nome del cardinale a favore d’Ippolito Capilupi, carcerato perché coinvolto nel processo di Garzilosso. Roma, 26 settembre [1556]. Copia.

35. Arrivabene [Giovanni Francesco]. Relazione sulla congregazione di cardinali tenuta dal papa, sopra una lettera del re di Francia a S.S. e sui fatti d’arme degli spagnoli in territorio pontificio dove hanno preso Tivoli e fatto scorrerie intorno a Monterotondo, bloccando i ponti sul Teverone. Roma, 30 settembre [1556].

36. Anonimo [Arrivabene Giovanni Francesco]. Riferisce che il re di Francia sollecita il papa a far pace con la Spagna, non potendo egli, data la tregua, muoversi in suo aiuto senza mancar di parola; che si trova esausto di denaro e che in ogni caso solo alla primavera prossima potrebbe aiutarlo. Il papa ha scritto a re Filippo che è pronto a trattar di pace con lui, ma non col duca d’Alba. Roma, 7 ottobre 1556.

37. Litolfi [Annibale]. Riferisce sulle voci delle trattative di pace tra il papa e Spagna e sulle minacce del re di Francia di muoversi se re Filippo non favorisce le dette trattative. Gand, 15 ottobre 1556. Copia.

38. Litolfi [Annibale]. Lettera al Castellano. Il conte Giovanni Anguissola è stato nominato ciamberlano del re di Spagna, ma senza chiave. Notizie sulle trattive di pace fra Spagna e il papa. Gand, 16 ottobre 1556. Copia.

39. Litolfi, ambasciatore. Trattative di pace con l’intervento di Venezia fra il papa e Filippo II. 22 ottobre 1556.

40. Sanchez Luigi. Lettera a donna Giulia Gonzaga a Napoli: notizie confidenziali tra cui è accennata come differenza tra Vespasiano Gonzaga e Pompeo Colonna. L’esercito, partito da Castelli, è giunto a Patrica, verso Ostia. Dal campo spagnolo, 3 novembre 1556. Originale. Vespasiano Gonzaga era nell’esercito del duca d’Alba ed il primo novembre 1556 investì la fortezza di Ostia.

41. Anonimo. Notizie di voci contrastanti sulla tregua fra spagnoli e francesi i quali sembra vogliano rompere (per aiutare il papa). Milano, 3 novembre 1556.

42. Anonimo. Difficoltà in cui si trovano i feudatari del milanese, minacciati dal duca di Ferrara. Milano, 4 novembre 1556. Copia.

43. Anonimo. Relazione sugli apprestamenti bellici in corso da parte di Francia e di Spagna in Italia. 25 novembre 1556. In lingua spagnola.

44. Anonimo. Relazione sugli apprestamenti bellici in corso da parte di Francia e di Spagna in Italia. Milano, 31 dicembre 1556. In lingua italiana.

45. Anonimo. Causa della guerra tra Paolo IV e Spagna. [1556].

46. Istruzioni di papa Paolo IV a Domenico del Nero su ciò che deve dire al duca d’Alba. 1556.

47. Acosta. Lettera a d. Fernando Pillado (?). Notizie della campagna contro il papa [1556]. Originale, in lingua spagnola.

48. Avvisi. Notizie di Piemonte e Ferrara. [1556?].

49. Avvisi. Notizie di Ferrara. 12 maggio [1556?].

50. Avvisi della guerra in Italia. 1556. Deteriorato.

51. Avvisi. Notizie varie del tempo di Paolo IV. [1556?].

52. Relazione sulle cose d’Oriente. Febbraio 1557.

53. Scafaro Federico da Bari. Relazione della battaglia di S. Quintino. Bruxelles, 5 settembre 1557. Originale.

54. Anonimo. Narrazione della battaglia di S. Quintino. [1557].

55. Avvisi. Notizie di Lilla e Bruxelles. 28 settembre-2 ottobre [1557].

56. Anonimo. Lettera diretta [al card. Ercole Gonzaga?]: riferisce ciò che si fa nella Curia romana e si accenna al Concistoro tenuto da Paolo IV il 20 settembre 1557. [Roma, settembre 1557]. Originale, mutilo in fine.

57. Anonimo. Lettera diretta a d. Ferrante Gonzaga[?]: notizie sulle trattative di pace fra Paolo IV e Spagna. […1557]. Originale, mutilo in fine.

58. Avvisi. Notizie da Poissy (mosse militari in Francia e Inghilterra), da Milano (mosse militari in Lombardia e Piemonte), da Venezia (attacchi di soldati del duca di Parma in territorio del duca di Ferrara). 2 e 16 ottobre 1557.

59. Azzaro Mariano. Lettera diretta a […]. Notizie di Fiandra: francesi e spagnoli ai quartieri invernali; i “Ferrajoli” fanno scorrerie sul territorio di Francia razziando fino a 12000 capi di bestiame; scaramuccia fra 50 ferrajoli e 200 cavalli francesi (i secondi volti in fuga); malattia di d. Ferrante Gonzaga, stimato il maggior condottiero del tempo; onoranze del re di Spagna al card. Carafa. Bruxelles, 5 ottobre 1557. Originale.

60. Azzaro Mariano. Lettera diretta a […]. Notizie delle cose di Fiandra. Si attende la pace tra Paolo IV e Filippo II. Bruxelles, 9 ottobre 1557. Originale.

61. Scafaro Federico da Bari. Lettera a Fabio Pignatello a Padova: dopo espresso il rammarico di non vedere ancora il Pignatelli a Bruxelles, dov’è atteso, dà notizia delle cose di Fiandra e della razzia di 12000 capi di bestiame fatta in Francia. Bruxelles, 28 ottobre 1557. Originale.

62. Gonzaga Ferrante a favore del nipote, Francesco Gonzaga. 27 dicembre 1557.

63. Anonimo. Appunti per la storia della guerra del Regno di Napoli (con Palo IV), di quella di Siena e di quella di Fiandra, quando d. Ferrante Gonzaga, fatto generale dell’esercito spagnolo, riportò grandi successi nel Lussemburgo con poche forze. 1557.

64. Anonimo. Appunti per la storia della guerra del 1557 circa le opere militari in Puglia e Campania. 1557.

65. Anonimo. Relazione sugli apprestamenti militari del re di Spagna contro il re di Francia nel 1557.

66. Avvisi. Enumerazione degli appartamenti militari del re di Francia contro il re di Spagna: notizie da Lione e d’Anversa. [1557]. Con un foglietto sciolto incluso.

67. Istruzioni relative alla sistemazione ecclesiastica.

68. Avvisi di Parigi, Cales e Milano. 8,9,15 gennaio 1558.

68A. Avvisi. Notizie da Calis, Parigi, Milano. Presa di Calis fatta dai francesi (7 gennaio 1558).

69. Capitolazioni proposte dal duca di Guisa a Calais. Primi di gennaio 1558.

70. Avvisi. Notizie da Mantova sui mantenimenti militari dei ferraresi e degli estensi e su ciò che si va facendo nelle corti francese e spagnola. 13 gennaio [1558].

71. Avvisi. Notizie da Mantova e Costantinopoli, di Francia, Spagna, Italia. I francesi perdono Ponzone, 13 gennaio [1558] da Costantinopoli e Adrianopoli il 15 dicembre, dal campo di Ponzone l’8 novembre [1558 o 1557?].

72. Avvisi. Notizie “de’ banchi” da Venenzia, Francia, Boemia, Alemagna. 25 gennaio 1558.

73. Avvisi. Notizie da Bruxelles e Londra. 3 aprile 1558.

74. Avvisi. Notizie da Scandiano, Fontainebleu, Bruxelles, Venezia. 9, 15, 17, 23 aprile 1558.

75. Avvisi. Notizie d’Oriente, d’Italia, d’Inghilterra, Germania e Bruxelles. 19 aprile 1558.

76. Avvisi. Notizie da Milano, Bruxelles, Roma e Venezia. 20, 23, 25 aprile 1558.

77. Avvisi. Notizie da Roma. 11 maggio [1558].

78. Avvisi. Notizie da Napoli e Bruxelles. 15, 19, 21 maggio 1558. Mutilo in fine.

79. Avvisi. Notizie da Napoli. 19 maggio 1558.

80. Anonimo. Lettera a Ippolito Capolupi a Padova. Roma, 21 maggio 1558.

81. Anonimo. L’impresa di S. Germano. Milano, primo giugno 1558.

82. Avvisi. Notizie da Anversa. 5 giugno 1558.

83. Sarraceni Carlo. Lettera alla signora Costanza Fregosi Rangoni: riporta gli avvisi di Anversa, di Milano, Roma. Venezia, 8 giugno 1558. Originale.

84. Lomelin de Campo: informa dei movimenti della flotta turca nelle acque sicule Manriquez Giorgio; Lettera a d. Ferrante Gonzaga: informa sui movimenti delle navi turche. Messina, 8 giugno [1558]. Copia.

85. Anonimo. Relazione dei movimenti dell’armata turca nelle acque napoletane dal 15 giugno al …luglio [1558].

86. Villa, Onorato della (gentiluomo del Conte di Seminara). Riferisce sulla raccolta di 70000 scudi in tanti drappi e schiavi per riscatto delle coste napoletane dall’armata turca che la minaccia. 18 giugno 1558.

87. Avvisi. Dragut compare con le sue navi sulle coste della Calabria e sbarca 600 uomini presso Tropea. I francesi assediano Thianville (notizie da Bruxelles). 19 giugno 1558.

88. Acc[iauo]li? Archelao. Lettera alla signora Costanza Fregosi [Rangoni]. Narra la morte di Piero Strozzi dinanzi a Thionville e la resa di questa città al duca di Guise. Thionville, 21 giugno 1558. Originale.

89. Avvisi. Notizie da Parigi. E’ riferita la presa di Thienville e la morte di Pietro Strozzi. 27 giugno 1558.

 90. Sarraceni Carlo. Lettera alla signora Costanza Fregosi Rangoni: gli dà notiziadi fatti d’arme attorno a Thionville, tornata in potere degli spagnoli, e nelle Fiandre in genere. Originale (mutila in principio).

91. Sarraceni Carlo. Lettera alla signora Costanza Fregosi Rangoni: narra delle questioni di precedenza fra ambasciatori e del fatto di sangue accaduto nella chiesa della Madonna dell’Orto dove Marc’Antonio, sposato con la figlia di un trippaio, avendo visto la moglie a colloquio con Galasso della Volpe, ferì a morte quest’ultimo e uccise un suo servitore accorso a difesa del padrone. Altre notizie da Milano. Venezia, 2 luglio 1558. Originale.

92. Avvisi. Notizie di Germania. Augusta, 2 luglio [1558].

93. Avvisi. Notizie di Genova, di Francia e dell’armata turca. 2 luglio 1558.

94. Valvassori Ottorino. Lettera al vescovo eletto di Albenga: notizie di Genova, specialmente dell’ambasciata mandata dalla Signoria all’armata turca con un presente di 3000 scudi con l’avviso che Genova e la Turchia erano confederate. Genova, 2 luglio 1558. Originale.

95. Sarraceni Carlo. Lettera alla signora Costanza Fregosi Rangoni: le dà notizie di Fiandra, della Romagna e di Costantinopoli. Venezia, 8 luglio 1558. Originale.

96. Avvisi. Notizie da Girona, Maiorca, Genova, Ferrara, Francia. 8, 10, 13, 18, 24, luglio 1558.

97. Anonimo. Relation de la rota del Mons. De Termes entre Gravelingas y Cales à 13 de Julio 1558. In lingua spagnola.

98. Anonimo. Relation de la rota del Mons. De Termes entre Gravelingas y Cales. In lingua italiana.

99. Sarraceni Carlo. Lettera alla signora Costanza Fregosi Rangoni: riferisce gli avvisi da Parigi e da Augusta (7 e 12 giugno) intorno alla guerra franco-spagnola. Venezia, 18 luglio 1558. Originale.

100. Avvisi. Notizie da Venezia e da Roma. 13 e 24 luglio 1558.

101. Avvisi. Notizie d’Irlanda, Inghilterra, Normandia, Bretagna. Venezia, 18 luglio 1558.

102. Fera Achate. Guerra di Piemonte. 4 settembre 1558.

103. Avvisi. Notizie da Asti, Venezia, Genova, Bruxelles, Roma. 4 settembre 1558.

104. Fera Achate. Guerra di Piemonte. Pavia, 5 settembre 1558.

105. Avvisi. Notizie della guerra in alta Italia. 10 settembre 1558. Dal campo spagnolo.

106. Avvisi. Notizie della guerra in Italia e in Fiandra. 17-29 settembre 1558.

107. Avvisi. Notizie da Arras. Primo ottobre 1558.

108. Avvisi. Presa e saccheggio di Moncalvo da parte degli spagnoli. Moncalvo, 4 ottobre 1558.

109. Avvisi. Notizie da Bruxelles. 9 ottobre 1558.

110. Copia del discorso mandato da Sua Maestà Cattolica (Filippo II): 8, 10 ottobre 1558.

111. Avvisi. Notizie da Borgo San Martino. 19-22 ottobre [1558].

112. Avvisi. Notizie da Roma, Genova, Friuli. 22 ottobre 1558.

113. Avvisi. Notizie da Cagliano. 22-25 ottobre 1558.

114. Avvisi. Notizie da Venezia (lettere da Costantinopoli) e da Roma. 20 dicembre 1558.

115. Avvisi. Informazioni sull’armata turca. [1558].

116. Anonimo. Relazione dell’esercito spagnolo spedito in Fiandra. 1558.

117. San Moris. Sommario di una lettera di detto signore a mons. De Prat (Notizie d’Inghilterra). [1558].

118. Avvisi. Notizie varie spedite da Napoli(?). [1558?].

119. Anonimo. Relazione di un gentiluomo degno di fede circa intenzioni  e preparativi del re di Francia per la guerra in Italia. Tali dichiarazioni sarebbero state fatte in casa del conte Bernardo di San Bonifacio a Villa Bartolomea con presenza di due capitani del conte Ludovico della Mirandola. [1558].

Busta 4

1. Gonzaga Ippolita, duchessa di Mondragone. Lettera a Eustachio Amati, rappresentante(?) di Cesare Gonzaga presso il re di Spagna. Dovendo partorire a settembre e desiderando che re Filippo dia incarico di tenere a battesimo la creatura in suo nome, lo prega di informarsi se la cosa è possibile, nel qual caso rimeta a suo tempo la inclusa supplica al re e la lettera, pure inclusa, al sig. Rui Gomes, datata 4 aprile. Napoli, 8 febbraio 1560. Originale.

2. Gonzaga Ippolita, duchessa di Mondragone. Lettera  al sig. Rui Gomes, datata 4 aprile, di cui precedente. Napoli, 4 aprile 1560.

3. Gonzaga Francesco cardinale a Galeazzo Gonzaga. Roma, 15 marzo 1561.

4. Roberti Emilio. Conti delle pensioni dovute a Cesare Gonzaga dal vescovo di Badajoz, dal cardinale di Burgos, dal vescovo di Valenza e dell’arcivescovo di Siviglia, riscosse dal detto Roberti per il Gonzaga. [1561?].

5. Madruzzi Cristoforo, cardinale, arcivescovo, principe di Trento. Memoria di provvedimenti da prendersi per la dimora del detto Cardinale di Trento durante il Concilio. [1561].

6. Lettera a m. Giovanni Bianchetti a Roma. Un membro del Concilio di Trento, che si firma con iniziali poco leggibili, parla delle dicerie sul favore che vantano i Borromei presso Pio IV. Trento, 29 gennaio 1562.

7. Osio Stanislao, cardinale. Lettera al card. Francesco Gonzaga: risposta a complimenti del Gonzaga. Trento, 16 marzo 1562. Originale, in lingua latina.

8. Sessa, duca di. Lettera al card. Francesco Gonzaga: tutta di complimenti. Napoli, 19 marzo 1562. Originale in lingua spagnola.

9. I quaranta del reggimento di Bologna al cardinal Gonzaga. Bologna, 25 marzo 1562.

10. De’ Medici Cosimo I, duca di Firenze, al card. Gonzaga. Pisa, 2 aprile 1562. Originale.

11. Fornari Fabio a Giovanni Peranda, segretario di casa Gonzaga. Napoli, 12 aprile 1562.

12. Copia di patente data dal cardinale di Monferrato Gonzaga Federico. 25 febbraio 1563.

13. Procura legale del card. Gonzaga Francesco in persona di De Angelis 19 ottobre 1563.

14. Gazino Federico. Mantova, 20 febbraio 1563.

15. Memoria sul procedimento della causa vertente per l’abbazia di Lucidio. [1563].

16. Gonzaga Cesare. [1563].

17. (Lauri) Antonio vescovo di Castellammare De Curtis G. Andrea, De Angietanis Gio. Antonio della Cappellania maggiore di Napoli. Ultimo dì di  febbraio 1564.

18. Memoriale di 174 lettere di Gonzaga. 4 marzo-9 settembre 1564.

19. Publicum instrumentum. Roma, 19 marzo 1563.

20. Istromento di cessione della Commenda metropolitana cosentina per parte di Gonzaga Francesco, cardinale. 19 dicembre 1564.

21. Gonzaga Francesco. Roma, 22 gennaio 1564.

22. Gonzaga Francesco. Roma, 16 febbraio 1565.

23. Gonzaga Francesco. Roma, 29 febbraio 1565.

24. Gonzaga Francesco. Roma, 23 marzo 1565.

25. Gonzaga Francesco, card. di Mantova. Roma, 5 maggio 1565.

26. Gonzaga Francesco, card. di Mantova. Roma, 10 maggio 1565.

27. Gonzaga Francesco, card. di Mantova. Roma, 10 maggio 1565.

28. Piacenza Marcantonio de. Lettera al card. Francesco Gonzaga per affari ecclesiastici. Ravenna, 21 maggio 1565. Originale

29. Gonzaga Francesco, card. di Mantova. Roma, 22 maggio 1565.

30. Lazzaro, M di, commendatore. Lettera al [cardinale Francesco Gonzaga]: informa su diverse cose. 25 maggio 1565. Copia.

31. Gonzaga Francesco, card. di Mantova. 2 giugno 1565.

32. Gonzaga Colonna Giulia (1513-1566). Lettera al card. [Francesco] Gonzaga: si rallegra per il conferimento ricevuto dal detto cardinale, com’egli stesso ne aveva informato per lettera donna Giulia, di tutte le abbazie vacate per la morte del card. Federico Gonzaga, per un reddito totale di 20000 scudi. Napoli, 2 giugno 1565. Originale.

33. Gonzaga Francesco, card. di Mantova. Roma, 2 giugno 1565.

34. Castrucci Castruccio al card. Gonzaga. 3 giugno 1565.

35. Ferrerio Pier Francesco al card. Gonzaga. Vercelli, 3 giugno 1565.

36. Gonzaga Cesare al card. Gonzaga di Mantova. 6 giugno 1565.

37. Gonzaga Cesare al card. Gonzaga di Mantova. Mantova, 6 giugno 1565.

38. Gonzaga Cesare al card. Gonzaga di Mantova. Mantova, 6 giugno 1565.

39. Gonzaga Andrea al card. di Mantova, Gonzaga. 8 giugno 1565.

40. Pisamiglio Ettore. Lettera al card. Francesco Gonzaga: si mette a disposizione del fratello del cardinale (priore dell’ordine di Malta [sembra fosse titolare del priorato di Barletta]) che si reca a Napoli preceduto da una raccomandazione del detto cardinale. Napoli, 12 giugno 1565. Originale.

41. Gonzaga Francesco, card. Roma, 13 giugno 1565.

42. Panizzatti Patrizio. Lettera al card. Francesco Gonzaga: ricorre a lui, come “investito della Congregazione di S. Pietro di Mantova” per una vertenza che ha col massaro di detta congregazione. Mantova, 15 giugno 1565. Originale.

43. “Li sei del seggio di porto” al card. Gonzaga. Napoli, 27 giugno 1565.

44. Gonzaga Guglielmo, duca di Mantova. Lettera al card. Francesco Gonzaga: raccomanda alla sua protezione i padri della Congregazione di S. Maria dell’Orti di Venezia.  Casale, 27 giugno 1565. Originale.

45. Gonzaga… Roma, 29 giugno 1565.

46. Al card. di Mantova. 29 giugno 1565.

47. Aguilar, marchese di. Lettera a Ferrante Gonzaga: tutta di complimenti per il vescovado mantovano e le altre grazie ottenute dal cardinale, con espressioni similmente devote verso il Priore di Barletta. Messina, 29 giugno 1565. Originale, in lingua spagnola.

48. Amigoni de Meyù(?), Agostino. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli dà conto di una pratica per avere certi danari da Sigismondo Gonzaga per il cardinale. Mantova, 30 giugno 1565. Originale.

49. Ferreri Guido, card. di Vercelli al card. di Mantova. Venezia, 30 giugno 1565.

50. Miscellanea,  tra l’altro:

1. Zaita Pietro di Mantova: supplica rivolta al card. Francesco Gonzaga. Roma, 30 giugno 1565. Copia; 5. Andreasii (?), Battista e Girolamo: supplica al card. [Francesco Gonzaga]. [1565].Copia; 6. Ozza Girolamo mozzo di stalla del card. Federico: supplica al card. Francesco Gonzaga. [1565]. Copia.

51. Castellani Giulio al card. Gonzaga. Faenza, primo luglio 1565.

52. Plotis Bernardino de. Lettera al card. Francesco Gonzaga: dopo avere ricordato di avergli mandato, per mezzo di Marc’Antonio Bellome, certe scritture desiderate dal cardinale, riguardanti l’abbazia di Lucedio, si rallegra con lui per essere stato eletto commendatario di detta abbazia. Abbazia di Lucedio, 3 luglio 1565. Originale.

53. Gonzaga Francesco, card. di Mantova. Roma, 7 luglio 1565. Deteriorato.

54. Savelli Pietro. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli parla dell’omicidio in persona di suo figlio. 9 luglio 1565. Originale.

55. Gonzaga Ottavio. Lettera al card. Francesco Gonzaga: precede di denari e, in un poscritto autografo, lamenta le strettezze in cui si trova. Mantova, 20 luglio 1565. Originale.

56. Card. Gonzaga. Roma, 25 luglio 1565.

57. Licenza concessa da Gonzaga Francesco card. di Mantova alla madre di donna Felicita. Roma, 25 luglio 1565.

58. Amati Eustachio. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli comunica molte notizie soprattutto politiche. Madrid, 26 luglio 1565. Originale.

59. De Medici, duca di Firenze. Firenze, 31 luglio 1565.

60. Gonzaga Francesco, card. di Mantova. 12 agosto 1565.

61. Gonzaga Francesco, cardinale. 10 settembre 1565.

62. Plotis Bernardino de. Lettera al card. Francesco Gonzaga: parla della sua patente di vicario della Abbazia di Lucedio. Abbazia di Lucedio, 13 ottobre 1565. Originale.

63. Plotis Bernardino de. Lettera al card. Francesco Gonzaga. Abbazia di Lucedio, 16 novembre 1565. Originale.

64. Di Cappo Carlo al card. di Mantova Gonzaga. Napoli, 16 novembre 1565.

65. Gonzaga Ludovico. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli raccomanda m. Girolamo Ozza già mastro di stalla di suo fratello il fu card. Federico. Bleray, 19 novembre 1565. Originale.

66. Priore di Barletta al Gonzaga, card. di Mantova. 25 novembre 1565.

67. Pia Bernardo. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli dà notizie di ciò che fa il papa. Roma, 28 novembre 1565. Originale. Nella lettera è segnato chiaramente l’anno MDLV ma dal contenuto è chiaro che  si tratta di un errore.

68. Pia Bernardo. Lettera al card. Francesco Gonzaga: notizie correnti. Roma, primo dicembre 1565. Originale.

69. Amati Eustachio. Lettera al card. Francesco Gonzaga, notizie della corte di Spagna. Madrid, 4 dicembre 1565. Originale.

70. Pescara, marchese di. Lettera al card. Francesco Gonzaga, accompagnatoria del latore Marcantonio Bellone. Casale, 4 dicembre 1565. Originale.

71. Borromeo card. Carlo al card. di Mantova. Bologna, 4 dicembre 1565.

72. Il priore di Barletta al card. di Mantova. 7 dicembre 1565.

73. D’Alessandro Gio. Francesco, Macedonio Ascanio “de’ sei del seggio di porto di Napoli”. Napoli, 7 dicembre 1565.

74. Termoli duca di. Lettera al card. Francesco Gonzaga: risponde ad una del detto cardinale ove gli comunica l’invio di diecimila scudi. Termoli, 7 dicembre 1565. Originale.

75. Otranto arcivescovo di. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli scrive di affari personali. Venezia, 8 dicembre 1565. Originale.

76. Bellomini(?) Marcantonio al card. Gonzaga. Mantova, 10 dicembre 1565.

77. Lucedio, Abbazia. Affitto della metà de’ suoi beni, spettanti al card. Francesco Gonzaga, a favore di G. B. Caldarino e Benedetto d’Adda per sei anni. Milano, 12 dicembre 1565. Scrittura privata, minuta.

78. Pia Bernardo. Lettera al card. Francesco Gonzaga: riferisce sulle esequie di Pio IV: “domani all’otto s’entrerà in conclave”. Roma, 12 dicembre 1565. Originale.

79. Mariscotti Claudio. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli parla di un beneficio ecclesiastico che desidera conseguire. Bologna, 12 dicembre 1565. Originale.

80. Aldegatti Agostino. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli parla di affari dell’amministrazione del detto cardinale. Mantova, 13 dicembre 1565. Originale.

81.   Micheli Lodovico. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli parla delle somme, delle sue rendite, di cui può disporre. Mantova, 14 dicembre 1565. Originale.

82. Aldegatti Agostino. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli parla di affari dell’amministrazione del detto cardinale. Mantova, 14 dicembre 1565. Originale.

83. Aldegatti Agostino. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli parla di affari dell’amministrazione del detto cardinale. Mantova, 21 dicembre 1565. Originale.

84. Otranto arcivescovo di. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli scrive di affari personali. Venezia, 15 dicembre 1565. Originale.

85. Otranto arcivescovo di. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli scrive di affari personali. Venezia, 16 dicembre 1565. Originale.

86. Il priore di Barletta al card. Gonzaga. 16 dicembre 1565.

87. Gonzaga Ottavio. Lettera al card. Francesco suo fratello: gli parla del suo prossimo viaggio in Spagna in compagnia del principe d’Urbino. Mantova, 20 dicembre 1565. Originale.

88. Oradini Marc’Antonio. Lettera al card. Francesco Gonzaga: rimettendosi a quanto al detto cardinale riferirò il Peranda, spedito a Roma, narra poi di essere stato consacrato (vescovo?) dal vescovo de’ Rossi, dall’arcivescovo di Corfù e dal vescovo di Torcello. Mantova, 20 dicembre 1565. Originale.

89. Aldegatti Agostino. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli parla di affari dell’amministrazione del detto cardinale. Mantova, 28 dicembre 1565. Originale.

90. Pisano Giovanni Francesco. Lettera a G. Francesco Peranda a Roma: gli parla di varie  cose concernenti l’amministrazione del card. Francesco Gonzaga, della quale anche il Peranda faceva parte come segretario. Mantova, 21 dicembre 1565. Originale.

91. Cresta Giacomo a Peranda segretario del cardinale. Mantova, 22 dicembre 1565.

92. Salvato. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli scrive per commissione e nell’interesse di Ottavio Gonzaga. Mantova, 22 dicembre 1565. Originale.

93. Tegrini Vincenzo. Lettera al card. Francesco Gonzaga: fa voti per il buon esito del conclave. Venezia, 22 dicembre 1565. Originale.

94. Gonzaga Ottavio. Lettera a Gio. Francesco Peranda a Roma: desidera da lui notizie continuate sull’andamento del conclave e sulle cose di Roma. Mantova, 23 dicembre 1565. Originale.

95. Pisano Giovanni Francesco. Lettera a G. Francesco Peranda a Roma: gli parla di varie  cose concernenti l’amministrazione del card. Francesco Gonzaga, della quale anche il Peranda faceva parte come segretario. Mantova, 27 dicembre 1565. Originale.

96. Otranto arcivescovo di. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli scrive di affari personali. Venezia, 27 dicembre 1565. Originale.

97. Gonzaga Andrea, conte di Novillara al card. Gonzaga. 28 dicembre 1565.

98. Aldegatti Agostino. Lettera al card. Francesco Gonzaga: gli parla di affari dell’amministrazione del detto cardinale. Originale.

99. Contardo Cesare al card. Gonzaga. Mantova, 29 dicembre 1565.

100. Aldegatti Agostino. Lettera a Giovanni Francesco Peranda: dimostra suo dolore per il “mal grandissimo et pericoloso” del card. Francesco Gonzaga. Mantova, 4 gennaio 1566. Originale.

101. Mantova duca di. Lettera al card. Ludovico Simonetta. Mantova, 4 gennaio 1566.

102. Istruzioni di Di Castro Scipio al duca di Terra Nova nell’entrare al governo di Milano. 1583.

103. Copia autentica di mandato di procura di Gonzaga Francesco a favore di Guevara Alonso licenziato di Valladolid. 1594.